Androginia Spirituale


Lo stato androgino è lo stato umano completo, in cui i complementari, invece di opporsi, si equilibrano in modo ideale…Non si tralascerà di accostare la figura dell’Androgino al Rebis ermetico, costituito da un corpo con due teste, l’una maschile e l’altra femminile, che rappresentano l’essere reintegrato nella totalità delle potenzialità umane e naturali, proto ad elevarsi verso gli stati superiori della manifestazione (Jean Marc Vivenza, Dizionario Guenoniano)

Il fatto che l’essere umano sia uomo e donna allo stesso tempo, sia nel corpo fisico che a livello dei principi vitale, psichico e mentale, rappresenta una legge fondamentale della Creazione, e questo è affermato dalle tradizioni millenarie della spiritualita

La fenice cinese, simbolo di rigenerazione, è ermafrodita. L’unificazione del seme e del respiro per la riproduzione dell’Embrione dell’immortalità avviene proprio nel corpo dello yogi. Il ritorno allo stato Divino primordiale e la liberazione graduale dalle contingenze cosmiche è semplicemente, sebbene raggiunto spontaneamente attraverso la  “Coincindentia Oppositorum” e la realizzazione dell’Unità iniziale, la miscela dei principi Ming e Sing (Yang e Yin), che non sono altro che le due polarità maschile e femminile dell’essere. È lo stesso significato del Rebis Ermetico, che è contemporaneamente Sole e Luna, Cielo e Terra, essendo essenzialmente uno, sebbene apparentemente doppio, essendo allo stesso tempo Zolfo e Mercurio (Libretto del Raduno Internazionale di Yoga – Herculane 2010)

SPOSALIZIO MISTICO
 
Il cervello umano ha una somiglianza fondamentale con l’embrione umano e androgino. La ghiandola pituitaria sostiene la carica positiva maschile e la pineale sostiene la carica negativa femminile. Quando le energie maschili e femminili si incontrano nel cervello, questo viene riconosciuto come lo Sposalizio Mistico. Lo Sposalizio Mistico inizia la nascita della nostra coscienza multidimensionale e del nostro passaggio conscio nella quinta dimensione ed oltre.

Curiosità…

Attraverso la Kundalini l’energia femminile della terra si fonde con la ghiandola pituitaria maschile e la ghiandola pineale femminile riceve l’energia non manifesta dallo Spirito. Quando le essenze dei due chakra risvegliati si incontrano nel terzo ventricolo, c’è l’unione e l’armonia dello spirito nella materia, mentre le forze multidimensionali della luce spirituale si fondono con la materia del nostro cervello tridimensionale.

Raccolta frasi…

Diventare uomo e donna allo stesso tempo, o essere né uomo né donna, oppure proprio uomo o proprio donna attualmente rappresenta l’espressione plastica fondamentale attraverso la quale il linguaggio  si sforza di descrivere la metanoia, la modificazione affascinante, lo sconvolgimento totale dei valori. Essere simultaneamente e permanentemente uomo e donna è paradossale come il fatto apparentemente impossibile di ritornare bambino, di nascere di nuovo, di passare attraverso   il passaggio stretto (Mircea Eliade, Mefistofele e l’Androgine)

La cifra manifesta dell’androginia divina nell’uomo è e sarà il funzionamento in sincrono dei due emisferi cerebrali maschile (sinistro) e femminile (destro). L’unicervello è una prerogativa di Dio, ed è per questo che l’uomo è stato formato ad immagine e somiglianza di Dio (Mike Plato)

Leonardo pensava all’equilibrio tra maschio e femmina. Pensava che un’anima umana non potesse essere illuminata a meno che  non possedesse insieme elementi maschili e femminili (Dan Brown, Il Codice da Vinci)

parte del Testo Pubblicato in ANDROGINIA SPIRITUALE

Precedente Donazioni e Supporto (Faça qui sua Doação...) Successivo Meditazione Alchemica "Metodo di Afe"